Cerca nel sito


Da Pasqua aperto Geo-Archeo Park e Mostra Archeologica alla Tecchia

17.04.2014 16:02

Fivizzano, 17 aprile 2014 Comunicato stampa

 

Da Pasqua le Grotte di Equi diventano un Geo-Archeo Park

Finalmente visitabile l'importante mostra archeologica "ma non il solo orso abitò la caverna" allestita direttamente nella Tecchia di Equi

 

Le suggestive Grotte di Equi per la stagione 2014 si arrichiscono ancora e diventano un "Geo-Archeo Park". Infatti Equi è molto conosciuta per le suggestive grotte carsiche visitabili dai turisti ma, da questo week end, l'importante sito archeologico della Tecchia adiacente alle grotte è finalmente visitabile dal pubblico e completamente attrezzato per scoprire l'antichissima storia del luogo.

La nuova mostra archeologica "ma non il solo orso abitò la caverna" è frutto di un'impegno collegiale di diversi soggetti istituzionali che hanno sostenuto e realizzato il progetto. Il Comune di Fivizzano, titolare dell'area e del progetto, insieme alla Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, al Parco Regionale delle Alpi Apuane ed il sostegno economico del GAL Sviluppo Lunigiana, hanno infatti 'fatto squadra' e raggiunto il risultato di arricchire la Lunigiana con la fruizione di un altro gioiello culturale e turistico.

La Tecchia di Equi, è un sito preistorico studiato ed esplorato nell'arco di 100 anni da famosi naturalisti e archeologi e pertanto molto conosciuto dagli addetti ai lavori. Numerosi furono i ritrovamenti soprattutto paleontologici che testimoniarono la frequestazione della caverna da fauna preistorica, specialmente dall'orso delle caverne: in mostra se ne vedono i resti prestati dal Museo di Storia Naturale di Firenze.  Ma gli scavi rimasero parziali ed il nuovo progetto ha visto gli archeologi riavviare nuovi scavi tra il 2009 ed il 2012, nuovi significativi ritrovamenti ancora di orso (un cranio intero !) ed anche di strumenti dell'Uomo di Neanderthal (circa 40000 anni fa).

L'originalità della mostra archeologica oggi visitabile consiste nel luogo di allestimento: infatti i reperti sono esposti direttamente nel suggestivo luogo di ritrovamento. All'interno della caverna sarà quindi possibile vedere i reperti ritrovati, camminando tra gli scavi ancora aperti.

Le Grotte di Equi si presentano pertanto oggi con il nuovo logo ed il nuovo nome di Geo-Archeo Park che rappresenta un'offerta naturalistica e archeologica di primo piano e fruibile dal pubblico. Il visitatore con un biglietto potrà visitare le grotte carsiche con sale e stalattiti, la Tecchia archeologica ed i percorsi esterni geo-naturalistici che permettono di ammirare la flora protetta apuane ed i fenomeni geologici come le sorgenti carsiche e le marmitte dei giganti, grandi fori cilindrici osservabili dall'alto del ponticello sospeso sull'alveo del torrente.

L'apertura è garantita per tutti i ponti festivi da Pasqua al 4 maggio e comunque tutto l'anno (per info e orari: www.grottediequi.it - 338 5814482)

"Abbiamo offerto tutta la collaborazione necessaria - commenta Emanuela Paribeni della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana - non solo per progredire con gli scavi, ma per consentire la valorizzazione di questo importante sito archelogico che oggi è fruibile per il pubblico e per le scuole, costituendo un'ulteriore risorsa turistica e didattica per il territorio."

"Il Comune di Fivizzano - dichiara Paolo Grassi, Sindaco di Fivizzano - non ha mai allentato l'impegno per la valorizzazione del sito di Equi Terme, con impegnativi interventi che hanno progressivamente migliorato la qualità dell'offerta turistica, garantita anche dalla continuità della gestione. Oggi abbiamo una struttura che attira migliaia di turisti ed altrettante scolaresche, costituendo una delle principali risorse turistiche della Lunigiana."

"Devo riconoscere inoltre - prosegue Grassi - il sostegno del Parco Regionale delle Alpi Apuane che non è mai venuto a mancare per Equi Terme, con le grotte e la recente struttura dell'ApuanGeoLab con Centro Viste del Parco."

 

L'ufficio stampa - AlterEco - 3298147086